Il Bagno. L’angolo dei 3 secondi.

Published by Pietro Di Lelio on

Quei 3 secondi che possono fare la differenza

Spesso considerato secondario ma il fattore che maggiormente può respingere un acquirente in vista.

By PIETRO DI LELIO

Molti acquirenti si sentono leggermente a disagio guardando i bagni mentre visitano le case.
Gli acquirenti trascorrono più tempo in cucina, in soggiorno e nelle camere da letto di quanto lo facciano in un bagno.  Di solito, danno un’occhiata dalla porta – spesso senza fare un passo nella stanza, come se non entrassero in bagno – guardano da sinistra a destra, e se ne vanno. 

Ciò richiede soltanto tre secondi. Quindi, è il quadro d’insieme che conta in questo poco tempo. I proprietari dovranno pertanto sapere che si dovrà mettere in scena un bagno per quella visita di tre secondi. 

Preparare il bagno per la messa in scena

Con della candeggina puoi iniziare a strofinare. Se preferisci non usare la candeggina, trova un sostituto organico. Il tuo obiettivo è pulire il bagno da cima a fondo. Dovrebbe scintillare e irradiare pulizia. Sbarazzati di muffa. Quasi ogni stanza da bagno contiene una qualche forma di muffa, specialmente negli angoli.

Rimuovere le coperture del lampadario e delle applique  e dalla placca dello scarico se hai una geberit; lavare, asciugare e sostituire. Se i tuoi apparecchi di illuminazione hanno lampadine fioche pensa a migliorare l’illuminazione cambiano lampadine. Rimuovi i medicinali dalla vista se li conservi in bagno riponendoli ordinatamente nel mobiletto dei medicinali. Elimina asciugamani usurati, consumati o obsoleti. Se la vernice si sta staccando, ridipingi le pareti con una tempera di colore chiaro. 

Rimuovere lo sporco e i residui di calcio dalle porte della doccia.

Riparare i rubinetti che perdono o gocciolano.

Acquista prodotti per l’home staging del bagno.

L’effetto che stai cercando è quello di creare un’esperienza simile a una spa. Gli accessori per la spa sono legati all’acqua e alla natura. Pensa all’influenza asiatica e scegli gli oggetti in colori tenui e tenui. Non avere paura di includere trame contrastanti combinando superfici lisce con materiali ruvidi come ciottoli levigati incastonati alla base di una pianta di aloe vera. Non devi spendere una fortuna per creare l’illusione di una spa. Scopri i negozi come Ikea, Leroy Merlin, Brico per materiali a basso costo. Ecco alcuni tipi di accessori spa da poter scegliere tra: Asciugamani; tappeti; Vassoi di bambù o di legno; Candele di varie dimensioni; Piante verdi; Saponi profumati; Nastro e spago ruvido; Ramoscelli e frutti di bosco; Conchiglie di mare; Creme; lozioni; shampoo o sali da bagno con dispencer particolari o antichi; Spugne di mare e spazzole da bagno. 

L’Home Staging del bagno

Ora che hai comprato tutte queste cose (o alcune di queste), cosa ne fai? Non vuoi ingombrare gli spazi o far sentire la stanza opprimente per le cose che metti.

Ricorda: Meno è meglio.

Pensa alla semplicità.

  • Inizia a sovrapporre alcuni asciugamani sul mobiletto del lavabo oppure sul bordo della vasca piegando con cura in un terzo degli asciugamani posizionandoli uno sopra l’altro. Legare il centro liberamente con un nastro o uno spago. Puoi anche legare saponette al nastro.
  • Crea una composizione raggruppando candele in numeri dispari come 1, 3 o 5. Varia l’altezza delle candele e barattoli.
  • Infila un accappatoio su una gruccia imbottita e appendila alla porta o dalla porta della doccia o sul retro della porta del bagno.
  • Metti una pila di asciugamani piegati su un telo di bambù e disponi alcuni elementi di verde o ciottoli o saponette profumate accanto agli asciugamani.
  • Considera un posizionamento di un nuovo tappeto vicino alla vasca o alla doccia.
  • Usa la vegetazione con parsimonia per aggiungere vita e colore.

Infine: ci sarà sempre qualcuno che ti dirà che un bel bagno è un bel bagno. Non serve altro! E allora alzo le mani…

Ti prudono le dita? Lascia un commento.


Pietro Di Lelio

Agente Immobiliare esperto di Vendita di Immobili al Massimo Profitto. Che vuol dire al massimo profitto? Che mi occupo principalmente di porre attenzione sugli aspetti più difficili di una trattativa immobiliare e cioè quello di strutturare un programma di vendita che, valorizzando il patrimonio immobiliare dei proprietari di casa, produca una vendita al miglior prezzo di mercato in breve tempo.

Leave a Reply